Liberi tutti con il green pass, medici e farmacisti già sotto pressione

19 Giugno 2021

Liberi tutti con il green pass, liberi tutti di andare all’estero e non solamente di presentarsi a feste, matrimoni e concerti. Per ottenere la sospirata certificazione Ue ci sono quattro strade digitali (il sito web governativo tramite Spid e già attivo, il Fascicolo sanitario elettronico, le app “Immuni” e “Io”) e una fisica (medici di base e farmacisti tramite tessera sanitaria). E c’è chi non sta più nella pelle di scaricarselo sul cellulare con il Qr code e dalla gran voglia di fare le valigie. Già in questi giorni non sono mancate telefonate alle farmacie e medici di famiglia. Ecco dunque un’altra incombenza per farmacisti e medici chiamati a stampare in cartaceo il certificato. “Servizi non pagati al momento, si usa il personale per attività non retribuite, alla fine faremo anche quello – si arrende Roberto Laneri, responsabile provinciale di Federfarma – ma ci devono dare il programma dove poterci collegare con codice fiscale e recuperare il certificato vaccinale”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà