Fiorenzuola, stazione preclusa ai disabili. Reclamo dei pendolari a Rfi

21 Agosto 2021

Bagagli, passeggini, biciclette ma anche monopattini: l’unica soluzione è caricarseli in spalla e fare tre rampe di scale, per un totale di quasi 50 gradini. Accade alla stazione ferroviaria di Fiorenzuola ai binari 2 e 3, dove fermano tantissimi treni regionali e interregionali, accessibili solo attraverso le scale. Manca ancora l’ascensore che era stato promesso e che era stato già programmato in lavori annunciati alcuni anni fa da Rete Ferroviaria Italiana. Nessun disabile, inoltre, può accedere ai binari 2 o 3, e nemmeno scendere da un treno su quei binari. La stazione ferroviaria di Fiorenzuola è quindi preclusa ai disabili.

Protestano molti lavoratori pendolari ed è stato inoltrato un reclamo scritto a Rete Ferroviaria Italiana. La stazione di Fiorenzuola non compare più, sul sito di Trenitalia, nell’elenco delle stazioni attrezzate per persone a mobilità ridotta. Le stazioni più vicine di cui servirsi sono Fidenza (Parma) o Piacenza, entrambe dotate di ascensori per l’accesso alle banchine dei binari dal 2 in su.

IL SERVIZIO COMPLETO DI DONATA MENEGHELLI OGGI SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà