Pandemia, i giovani chiedono aiuto: in 1.500 ai punti di ascolto “La Ricerca”

21 Settembre 2021

La questione educativa deve essere all’ordine del giorno tra gli argomenti della ripartenza. Già ce n’era bisogno prima del Covid. Oggi di più. Basti sapere che nel primo anno di pandemia, con la scuola in presenza a singhiozzo, ben 1.500 sono stati gli studenti delle Superiori e delle Medie che si sono rivolti ai punti di ascolto dell’associazione La Ricerca. A evidenziarlo è Mauro Madama, psicologo, responsabile dei servizi residenziali e territoriali dell’associazione La Ricerca. Sarà lui questa sera ad aprire la Grande Festa della famiglia con l’incontro sul tema: “Genitori e figli: crescere tra rischi e opportunità” (ore 20,45 al centro Caritas Il Samaritano, in via Giordani 12 a Piacenza).

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà