Ikea, sindacato Usb proclama stato di agitazione dopo l’assemblea dei lavoratori

17 Novembre 2021

L’assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici di Ikea proclama lo stato di agitazione. Lo ha fatto sapere in una nota il sindacato Usb che “presenterà alla coop San Martino (fornitore di servizi in Ikea) una piattaforma rivendicativa contro il tentativo di fare arretrare le conquiste pregresse”

Le richieste del sindacato riguardano: “il pagamento della malattia al 100%, il premio di produttività, il passaggio dal part time al full time su base volontaria, il pagamento della carenza contrattuale, la fine del clima di intimidazione interno, il pagamento dei tamponi per coloro che sono sprovvisti di green pass”.
Infine Usb fa sapere che “aprirà il contenzioso per i lavoratori precari in possesso dei requisiti per la stabilizzazione”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà