“Diffamò il presidente della Repubblica”: piacentino condannato a 5 mesi

23 Novembre 2021

Aveva pesantemente insultato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ed è stato dannato a 5 mesi e 10 giorni. La sentenza è di qualche giorno fa in tribunale. Imputato un piacentino quarantenne che durante l’ultima campagna elettorale, acceso il pc portatile, si era collegato a un social network e aveva pesantemente insultato il presidente. Successivi accertamenti da parte della polizia postale avevano portato all’incriminazione del piacentino per diffamazione. L’udienza si è svolta davanti al giudice per le udienze preliminari Fiammetta Modica, il pm era Matteo Centini. Il processo è stato celebrato con rito abbreviato e l’imputato ha così avuto diritto delle sconto di un terzo di pena.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà