Pilot-1: il 10 gennaio lancio del primo nano satellite made in Piacenza

15 Dicembre 2021

E’ iniziato il conto alla rovescia per Pilot-1. Il primo nano satellite made in Piacenza verrà lanciato nello spazio il 10 gennaio, negli Usa e resterà in orbita tre anni. Qualche slittamento sui tempi previsti, causato dalla pandemia, non ha però frenato un progetto di forte innovazione che è stato presentato nei dettagli nella sede di Confindustria Piacenza. Il progetto è stato realizzato da CShark srl e per l’occasione era presente Alessandro Fanni, 28enne amministratore della società.

Pilot-1 è un concentrato di alta tecnologia realizzato dall’azienda piacentina con le collaborazioni di Microchip, Asimof, Ono e Black-Iot ed è il primo di una serie.

“Un grande risultato – sottolinea Fanni – anche per la nostra azienda”. CShark è sotto l’occhio ormai di importanti realtà istituzionali e di investimento. Pilot-1 sarà messo in orbita grazie al razzo vettore Falcon-9 di Space-X di Elon Musk. L’obiettivo è costituire in breve tempo una vera e propria costellazione di dispositivi orbitanti intorno alla Terra.

I nano-satelliti saranno posizionati nella termosfera e saranno in grado di dialogare con sensori collocati sulla Terra, consentendo la raccolta di big-data che saranno utilizzati per la realizzazione di applicazioni per la Smart City, Smart Farming, Smart Energy, Smart Landing, Security, Healthcare, Smart Building, Aerospazio e telecomunicazioni, meccatronica ed automazioni.

L’intera piattaforma applicativa ospitata su Pilot-1 si basa su PonGo Ide, rivoluzionario software, ideato da CShark. Recentemente se ne è parlato anche in una trasmissione dedicata alle conquiste spaziali sull’emittente Focus.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà