Grazie al Bonina Team nasce un’altra panchina rossa contro la violenza sulle donne

07 Marzo 2022

La seconda panchina rossa del comune di Calendasco – simbolo inconfondibile di chi dice no alla violenza sulle donne – non esisteva prima di sabato scorso. Ma ci hanno pensato gli abitanti del quartiere Bonina, tra San Nicolò e il capoluogo, a darle vita a colpi di pennellate di vernice rossa all’interno del parco giochi al centro della zona residenziale.
Nell’imminenza della festa della donna, il Bonina Team – questo il nome del gruppo di volenterosi cittadini che tengono vivo il quartiere – ha reso omaggio al genere femminile con questa iniziativa, cui è seguita la “Marcia della Bonina” fino a Calendasco, interrotta da due anni a causa della pandemia.

Per chi abita alla Bonina, il parco rappresenta la piazza e il “quartier generale”: lì si svolgono varie iniziative come i pranzi di quartiere, corsi di yoga o di ginnastica, allestimenti di presepi a addobbi natalizi fino agli spettacoli teatrali.
Insomma, nel quartiere non si sta mai fermi, nel tentativo di coinvolgere sempre di più gli abitanti ed evitare che quella manciata di vie e case tra la ferrovia e l’autostrada non diventi un semplice quartiere dormitorio.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà