“Alcuni hanno brindato al mio arresto e mi amareggia. Ma il tempo è galantuomo”

12 Maggio 2022

“Sapere che c’è chi ha festeggiato e brindato quando sono stato arrestato è una delle cose che mi hanno amareggiato di più. Ma il tempo è galantuomo e la mia coscienza è tranquilla non al cento per cento, bensì al diecimila per cento”.

Scandisce lentamente le sue parole il sindaco di Bobbio Roberto Pasquali, nel primo consiglio comunale di Bobbio dopo la bufera degli arresti sugli appalti e le gare pilotate che ha scosso la Val Trebbia lo scorso febbraio e ha portato in carcere, tra gli altri, il sindaco di Cerignale Massimo Castelli e quello di Cortebrugnatella Mauro Guarnieri.

È la prima volta che il primo cittadino decide di parlare apertamente della vicenda che lo ha coinvolto. Il sindaco entra nel merito anche del caso specifico che lo vede coinvolto, le presunte “pressioni” dirette per il posizionamento di un nuovo distributore di benzina Europam lungo la Statale 45.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI CRISTIAN BRUSAMONTI SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà