Moglie e figlia piccola picchiate e insultate: uomo condannato a 3 anni e 6 mesi

27 Maggio 2022

Picchia la moglie e anche la figlia in tenera età: il collegio giudicante lo ha condannato oggi a 3 anni e 6 mesi di pena. Il pm Matteo Centini, al termine della sua requisitoria, aveva chiesto 3 anni e 3 mesi. I fatti erano avvenuti un paio di anni fa a Caorso. Lui operaio 40 enne di origini ucraine, secondo l’accusa, era spesso ubriaco ed avrebbe picchiato sia la moglie che la figlia ingiuriandole e umiliando soprattutto la consorte. L’avvocato difensore Gianluigi Dodici ha invece chiesto per il suo assistito l’assoluzione definendo la consorte da cui si era separato, “una donna inaffidabile, non solo per aver avuto guai con la giustizia in Italia, perché espulsa, perché rientrata nel nostro paese clandestinamente, ma perché – secondo l’avvocato difensore – dedita all’abuso di alcolici”. L’avvocato difensore ha parlato del suo assistito come di un operaio preciso e puntiglioso. Il giudici hanno però creduto alla ricostruzione del Pm condannando il marito.

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà