Bando post-Covid: dagli enti locali presentati 8 progetti per 445 mila euro

04 Giugno 2022

Si è chiusa con otto richieste la prima scadenza del Bando “Post Covid: supporto allo sviluppo delle infrastrutture sociali”, che la Fondazione di Piacenza e Vigevano, in collaborazione con il Gruppo bancario Crédit Agricole, ha lanciato nell’aprile scorso. Una iniziativa pensata per sostenere le spese che gli enti locali e i gestori di servizi accreditati devono sostenere nella progettazione di infrastrutture sociali (come scuole per l’infanzia, strutture di accoglienza, centri disabili) che possano essere oggetto di finanziamento da parte di fondi europei, nazionali, regionali e del PNRR.

“L’adesione importante ricevuta entro la prima scadenza del Bando, dimostra che abbiamo centrato il segno e individuato uno strumento concreto per dare un sostegno ai comuni dei nostri territori – sottolinea il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Roberto Reggi –, uno strumento che, lo ricordo, è nato proprio dal dialogo con gli enti locali, che ci avevano espresso le loro difficoltà legate alla mancanza, al loro interno, di figure professionali esperte di progettazione e la paura conseguente di perdere l’occasione di accedere ai fondi messi in campo dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Sarà dunque grazie a questo lavoro di rete se si potranno realizzare tanti interventi di cui le comunità hanno bisogno”.

DOMANDE PRESENTATE – Al 31 maggio, prima scadenza per le richieste, gli Uffici della Fondazione hanno ricevuto le domande da parte di 7 amministrazioni comunali del territorio piacentino: realizzazione e messa in sicurezza di scuole per l’infanzia e interventi per disabili sono alcune delle finalità che i progetti si prefiggono di realizzare.

IMPORTO RICHIESTO – Complessivamente, l’importo richiesto è pari a 445mila euro, mentre la somma effettivamente stanziata sarà definita nei prossimi giorni da una Commissione di Valutazione multidisciplinare costituita dagli enti promotori per analizzare e valutare le richieste ricevute.

BUDGET A DISPOSIZIONE – Il budget totale a disposizione di questo bando è pari a 600mila euro e l’importo assegnato ai partecipanti viene modulato sulla base dell’entità dell’intervento proposto. Fondazione di Piacenza e Vigevano e Crédit Agricole Italia non interverranno nei termini degli accordi tra beneficiari e fornitori, ma sosterranno i costi – fino a un massimo di 60mila euro per ciascuna proposta – per il supporto alle prestazioni di servizi orientate alla progettazione degli interventi.

BANDO PREVEDE TRE SCADENZE – Il Bando prevende tre scadenze entro le quali la pratica deve essere chiusa e inoltrata on-line, completa degli allegati richiesti: terminata la prima del 31 maggio, il Bando rimane aperto per una seconda tornata di interventi fino al 15 luglio e, a seguire, fino alla terza scadenza fissata al 30 settembre 2022. Per presentare la candidatura è necessario utilizzare la procedura “ROL richiesta on-line” consultabile al sito della Fondazione di Piacenza e Vigevano, www.lafondazione.com.

Necessità di chiarimento e domande tecniche sulla procedura di compilazione on-line possono essere comunicate via mail a [email protected] o al numero 0523.311111.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà