Garage Italia ricorda Daniele Zanrei con “Zan House”. Lapo Elkann: “Opere stupende”

01 Luglio 2022

Il 26 giugno Daniele Zanrei avrebbe compiuto 31 anni. Invece un destino crudele ha atteso il giovane piacentino, portato via per sempre insieme alla fidanzata Sonia Tosi da un incidente stradale. Daniele era un punto di riferimento per il mondo dell’Alfa Romeo, apprezzato designer e brillante insegnante dell’Istituto Europeo di Design di Torino.

Proprio questo suo lato professionale e sensibile ha fatto nascere “Zan House”, all’interno di Garage Italia Milano, il celebre locale gestito da Lapo Elkann. Un luogo davvero speciale, che proprio domenica scorsa in occasione del compleanno di Daniele è stato teatro di un evento che ha mescolato ricordi legati al giovane, beneficenza e sensibilizzazione sulle tematiche della sicurezza stradale.

“Zan House” ha accolto gli ospiti nello showroom dove sono stati esposti i bozzetti di Daniele, ma soprattutto i suoi dipinti personali che Garage Italia ha messo all’asta per devolvere tutto il ricavato alla “Casa di Iris” di Piacenza.

Un nutrito gruppo di piacentini ha preso parte alla manifestazione, su tutti i genitori di Zanrei, papà Antonino e mamma Laura, l’amica Eleonora Casazza e Sergio Fuochi, presidente della Fondazione “La Casa di Iris”.

Le opere di Daniele hanno suscitato tantissimo interesse scatenando l’asta benefica, a cominciare dal padrone di casa Lapo Elkann, che ha salutato tutti con un videomessaggio: “Sono davvero stupende, io ne acquisterò sicuramente una. Per noi è una giornata importante perché ricordiamo uno splendo ragazzo e grandissimo designer dell’Alfa, la sua scomparsa è stata una tragedia e mando un abbraccio alla famiglia, preghiamo tutti per lui”.

Andrea Bruno, designer della Maserati, ha sottolineato come “Zan House” sia “il mondo di Daniele, qui c’è tutto ciò che lo rappresenta, dai suoi dipinti alle auto che ha progettato come la nuovissima Alfa GTAm, era una persona sincera, leale e disponibile, e il nostro sforzo non sarà mai sufficiente per rendergli il giusto omaggio”. C’è stato poi il ricordo di Eleonora con un filmato che ripercorre i momenti più belli di Daniele, e un messaggio della Polizia Stradale e dell’associazione “Lorenzo Guarnieri” sulla sicurezza sulle strade. Antonino e Laura hanno inoltre consegnato a Rachele Bucella la prima borsa di studio “Daniele Zanrei”, destinata a uno studente dello IED di Torino. “Una grandissima soddisfazione – ha detto Antonino – perché abbiamo avviato una raccolta fondi che ci ha portato ben 26mila euro, con i quali sosterremo uno studente ogni anno nel nome di Daniele e della scuola in cui insegnava”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà