Levante, al via processo d’appello. In sei ore letta la sentenza di primo grado

13 Luglio 2022

Il processo di appello per i carabinieri “infedeli” della stazione Levante di via Caccialupo si è aperto mercoledì 13 luglio con un lungo esame delle motivazioni della sentenza di primo grado e con i motivi dell’appello.

L’esame si è tradotto con una lettura di sei ore della sentenza di primo grado e motivi dell’appello. Il procuratore generale nel corso dell’udienza ha quindi fatto istanza istruttoria per un approfondimento circa fatti riguardanti episodi di tortura ma non è stata accolta.

Gli imputati erano Salvatore Cappellano, Giacomo Falanga, Giuseppe Montella, Daniele Spagnolo e l’ex comandante della stazione Marco Orlando.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà