Pilade Cortellazzi si dimette da vicepresidente della Croce Rossa di Piacenza

27 Luglio 2022

Da destra, Pilade Cortellazzi e Alessandro Guidotti

Pilade Cortellazzi non è più vicepresidente della Croce Rossa Piacenza.
Sabato con una lettera ha rassegnato le sue dimissioni. Alcune voci parlano di divergenze di vedute con il presidente Alessandro Guidotti, in particolare relative a questioni logistiche legate ai turni, ai bisogni dei volontari e alla necessità di una maggiore partecipazione di questi alle decisioni centrali. Tutti punti di cui Cortellazzi si sarebbe fatto portavoce.
Da parte sua, Cortellazzi, pur ammettendo di essere uscito dal consiglio direttivo di Croce Rossa e di restare comunque come semplice volontario, non dice nulla in merito a una decisione che ha fatto molto discutere, tenuto conto della sua lunghissima militanza in Cri e dei tanti ruoli ricoperti nella sezione di Piacenza.
Al suo posto in consiglio entrerà Franco Livera, avvocato e volontario. Successivamente si provvederà alla nomina del nuovo vicepresidente.
“Non conosco le motivazioni delle dimissioni – spiega il presidente di Croce Rossa Piacenza, Alessandro Guidotti – ma posso dire che mi dispiace: Pilade è stato un mio stretto collaboratore fin da quando sono stato nominato commissario otto anni fa. È stato una figura fondamentale per la Croce Rossa e per me un amico: ci conosciamo da oltre vent’anni, abbiamo fatto un percorso comunque e vissuto assieme anche dei momenti drammatici”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà