Il Comune di Gragnano riduce l’illuminazione: “E’ per risparmiare”

13 Settembre 2022

“Prima di mettere mano nelle tasche dei cittadini alzando le tasse o di cancellare i servizi, proviamo a rinunciare a qualcosa”. E così il Comune di Gragnano, messo alle strette dal caro energia, proverà a spegnere l’illuminazione pubblica in alcune vie del paese in via sperimentale: qualche ora di spegnimento in piena notte che, alla fine dell’anno, potrebbe portare un risparmio variabile dai 15 ai 30mila euro all’anno. Se finora a Gragnano si era già scelto di lasciare al buio le piste ciclabili, ora non appaiono più sostenibili rincari dell’energia che costringeranno il Comune a sborsare quest’anno anche 100mila euro. Così, invece di ritoccare le tasse locali, l’amministrazione guidata da Patrizia Calza prova a rosicchiare risparmi chiedendo qualche sacrificio minimo alla popolazione. Si parte dall’illuminazione pubblica, in attesa che si proceda con la nuova gara che porterà la sostituzione di tutte le lampade con luci a led a basso consumo.

ALTRI DETTAGLI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI CRISTIAN BRUSAMONTI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà