Per la giornata mondiale del cuore, cena in piazza Cavalli a sostegno della telemedicina

14 Settembre 2022

Cardioprotezione e continui investimenti a favore della salute dei cittadini. “Progetto vita è un’eccellenza capace di rendere Piacenza un esempio da seguire in tutto il mondo” la premessa dell’assessore al Commercio Simone Fornasari che in municipio ha presentato il Salmon party che si terrà in piazza Cavalli giovedì 29 settembre, in occasione della giornata mondiale del cuore.

Accanto all’assessore, non poteva mancare la presidente di Progetto Vita Daniela Aschieri che – guardando al futuro dell’associazione – ha affermato: ” Cercheremo di diffondere sempre di più a livello nazionale le nostre iniziative grazie anche alla sinergia venutasi creare con Anpas. La legge c’è, ma non è ancora attuativa e questo ci dispiace tantissimo – le sue parole -. Il giorno prima della serata in piazza Cavalli saremo a Roma per partecipare a una conferenza stampa con IRcom e i rappresentanti del Ministero della Salute e lì ribadiremo quanto sia importante che la legge venga messa in pratica”.

Con 1.156 defibrillatori presenti sul territorio, la provincia di Piacenza anche quest’anno è la più cardioprotetta d’Europa, ma la serata di sabato non parlerà solo di questo. Infatti parte del ricavato della cena sarà devoluto alla ricerca e allo sviluppo della telemedicina: “Un sistema che vogliamo implementare per avere un contatto diretto con i pazienti a domicilio – ha spiegato la dottoressa Maria Sole Pisati – che consente di portare avanti un monitoraggio molto più significato e preciso di pazienti cronici senza obbligarli a continuare a venire in ospedale”.

“Sono importanti queste iniziative – ha sottolineato Aschieri – dopo due anni di pandemia tutte le associazioni hanno sofferto tantissimo, quindi è fondamentale ripartire e continuare nella nostra attività a supporto della rete dei defibrillatori e allo sviluppo di tecniche all’avanguardia”. “Siamo molto contenti e orgogliosi di fare parte di questo progetto che aiuta i piacentini, rendendo la nostra città  più sicura” il commento all’unisono di Walter Bulla, Cristina Ponginibbi e Alfredo Cerciello, partner della serata che avrà il costo di 50 euro.

“Il Salmon party sarà l’occasione di far sentire la vicinanza della comunità piacentina a un’associazione che ha fatto e fa tanto per la nostra città” le parole dell’assessore Fornasari. Perchè Salmon party? E’ presto detto, la cena sarà infatti a base di salmone – “ricco di omega tre che fanno benissimo al cuore” ha precisato Aschieri – offerto dal consolato di Norvegia. Piazza Cavalli per l’occasione sarà illuminata di rosso.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà