In crescita le malattie professionali. Domenica 9 ottobre la giornata Anmil

05 Ottobre 2022

Se l’infortunio è l’episodio dirompente nella vita del lavoratore, la malattia professionale agisce in modo più subdolo, si nasconde nei tempi lunghi e nella mancanza di informazione, ma può essere – e spesso purtroppo è – altrettanto letale. Presentando la 72esima giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro che si terrà domenica 9 ottobre, Maurizio Manfredi e Giovanni Ferrari, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Anmil di Piacenza, si soffermano proprio sulle malattie professionali. Lo fanno riconfermando i dati esibiti di recente: rispetto ai primi sette mesi del 2021, a Piacenza le malattie professionali denunciate sono aumentate del 35,6% (da 87 a 118), un incremento di quasi 15 punti percentuali rispetto a Rimini, secondo capoluogo che ha visto aumentare sensibilmente questa voce.
Sempre nella prima metà dell’anno, altri dato raccontano di un aumento del 22,1% a Piacenza delle denunce di infortuni sul lavoro, mentre nella stessa forbice di tempo sono diminuite le morti, da 11 nel 2021 a 5 nel 2022.
Per sensibilizzare sul tema, per l’appuntamento del 9 ottobre l’Anmil chiama quindi a raccolta sia gli associati sia chi non lo è, ma è comunque sensibile a questo crescendo di infortuni.
Domenica 9 ottobre alle 9,45 davanti al monumento dei caduti sul lavoro in piazzetta Pescheria sarà depositata una corona di alloro, quindi alle 10 si terrà la celebrazione nella chiesa di San Francesco e successivamente all’auditorium Sant’Ilario si parlerà dei temi inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro. Infine saranno consegnati dall’Inail i brevetti d’onore per i 4 cittadini che hanno subìto un infortunio nell’ultimo anno.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà