Dalla Bretagna cercava suoni antichi e unici. Anaïs li trova tra i monti in Val Boreca

22 Febbraio 2024 06:00

Dalla Bretagna, a richiamarla in Valboreca è stato il suono lontano di un piffero che l’ha incantata: è qui che da ormai quattro anni la musicista 37enne Anaïs Rio ha trovato una nuova dimensione dell’anima, quella unica delle sonorità delle Quattro Province.

“Qui il tempo si ferma – racconta – è un rifugio in mezzo alla natura che freme sotto le stelle. Il ritmo di vita, la scoperta, l’affetto, i sapori e i profumi delicati della cucina, il legame forte con la natura… questo luogo mi insegna tanto, ogni giorno. Ho sentito la voglia di esprimermi con questi suoni e di vivere qui”.

L’ARTICOLO DI RICCARDO FOTI SU LIBERTÀ

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp