“Lo spiffero sottile”: standing ovation del pubblico per i giovani attori

20 Maggio 2017


Momenti di suspense, buon ritmo, la musica dei So close con Simona Zeccone e una trama coinvolgente hanno conquistato il pubblico che ha affollato il teatro Gioia.
La compagnia Pathos Multimedia ha portato in scena “Lo spiffero sottile”, spettacolo scritto e diretto da Francesco Lizzi, inserito nel cartellone Pre Visioni di Teatro Gioco Vita.
Le vicende di un giornalista radiofonico impegnato nella lotta alla mafia si intrecciano con quelle della malavita locale, della moglie che paziente lo attende a casa, di un giovane nipote ansioso di conoscere la verità sulla morte del padre e di un parroco pronto a raccogliere le confessioni dei fedeli. Lo spiffero sottile in base a un proverbio siciliano è quella voce costante che lentamente uccide, quella che la malavita vuole mettere a tacere per sempre.
Per molti attori era la prima volta sul palco. Per loro standing ovation finale da parte del pubblico.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà