La via Emilia piacentina in 12 tappe nel progetto storico, turistico e culturale del Tci

02 Maggio 2021

Dodici, tra monumenti, castelli e chiese, sono le tappe piacentine che il Touring Club Italiano ha identificato per la valorizzazione storica, artistica e culturale del tracciato della via Emilia. “Aemilia una via lunga 2200 anni” è il nome del portfolio che l’associazione turistica ha realizzato per celebrare l’importante arteria di comunicazione, realizzata dai romani, che unisce Rimini a Piacenza.

La sua storia e gli insediamenti che sono sorti sul suo tracciato sono raccolti in una specifica cartografia, che riporta l’indicazione e la descrizione dei principali luoghi di interesse storico-artistico per ognuna delle province attraversate.

Per quanto riguarda il territorio piacentino la descrizione storico-cartografica delle tappe  è stata curata da Luisa Precivale, console Emilia Nord del Touring Club Italiano, con la collaborazione di Manrico Bissi, presidente dell’Associazione Culturale Archistorica.

Nato nel 1894 per iniziativa di un gruppo di imprenditori milanesi amanti della bicicletta, con l’intento di diffondere i valori ideali e pratici del turismo sulle due ruote, il Tci attira subito l’interesse della società italiana, raggiungendo i 16.000 soci già nel 1899. E’ una associazione privata senza fini di lucro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà