Echi dal Medioevo. Dilapida nelle taverne i soldi dell’ospedale che amministra

19 Novembre 2021

Milo da Besenzone e sua moglie Ermengarda, ministri dell’ospedale della pieve di Olubra (oggi Castel San Giovanni), nel 1226 sono accusati davanti a un giudice delegato dal papa Onorio III di avere dilapidato i beni ospedalieri. Milo, in particolare, è accusato di essere un ubriacone e di frequentare scioperati, biscazzieri e donne di malaffare – di Giacomo Nicelli. Editing e sound design Matteo Capra

© Copyright 2021 Editoriale Libertà