In centinaia alla festa delle castagne di Gusano. Premiato il farmacista Matteo Maiocchi

03 Ottobre 2022

“Questo incredibile successo lo dedico ai volontari, senza di loro sarebbe impensabile realizzare questi eventi”. L’entusiasmo del presidente della Nuova Pro loco Gusano Fiorenzo Gandolfi pareggia la riconoscenza verso le decine di volontari che con impegno e passione hanno dato vita alla 45esima edizione della festa delle castagne di Gusano. La festa più amata dalla comunità che vive tra le colline che abbracciano la Val Vezzeno e la Val Riglio; una festa che celebra il frutto autunnale per eccellenza, organizzata in una meravigliosa area verde da dove si può ammirare un panorama mozzafiato.

Il ritorno della festa, dopo due anni di pandemia, è stato un vero e proprio successo. Risultato ottenuto grazie anche al bel tempo di ieri, quando centinaia di persone sono accorse ai piedi della chiesa di San Germano per gustare i piatti della tradizione, le caldarroste e ballare fino al tramonto con l’orchestra di Ringo e Athos Bassissi.

Andate letteralmente a ruba le tagliatelle salsiccia e castagne, ma non solo: apprezzati i tortelli, la picula ‘d cavall e la polenta con il sugo di cinghiale. “Avevamo tanta voglia di ritornare a festeggiare le nostre castagne e i nostri prodotti tipici tra musica e serenità – spiega Gandolfi -, ma non possiamo dimenticare i due anni segnati indelebilmente dalla pandemia, per questo abbiamo voluto premiare con una targa celebrativa il farmacista di Gropparello Matteo Maiocchi per la disponibilità e la professionalità mostrata a favore di tutti i residenti”.

Durante la due giorni di festa tanti gli espositori di prodotti locali che hanno valorizzato l’intero territorio con i loro raccolti in mostra. Anche a loro e agli agricoltori che nei giorni scorsi hanno raccolto le castagne nei boschi limitrofi il ringraziamento della Nuova Pro loco di Gusano.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà