Assistenza, educazione, beni culturali: 13 posti per il servizio civile regionale

05 Maggio 2017

Sono tredici i posti disponibili nella provincia di Piacenza compresi nel nuovo bando per il Servizio civile regionale orientato ai giovani, finanziato dall’Emilia Romagna con 600mila euro e che prevede in tutto 200 disponibilità in tutte le province.

Dall’assistenza agli anziani e ai disabili, all’educazione dei bambini e all’animazione del loro tempo libero. Sono solo alcune delle attività previste dal bando, ma ci sarà anche chi potrà dedicare le proprie competenze alla conservazione del patrimonio artistico e culturale.

Possono partecipare al bando i cittadini tra i 18 e i 29 anni, senza distinzione di cittadinanza, e riceveranno un compenso mensile  che varia da 219 a 360 euro in base al progetto, alla durata (6-11 mesi per 4 o 5 giorni la settimana) e al numero di ore settimanali prestate (15, 20 o 25).
Il termine per la presentazione della domanda è il 15 maggio.

Per chi volesse svolgere un’esperienza fuori dalla regione, quest’anno c’è un’ulteriore possibilità: il 15 maggio scade infatti anche un bando straordinario di Servizio civile nazionale che riguarda le zone terremotate del centro Italia. I partecipanti dovranno essere cittadini italiani o di altri Paesi dell’Unione europea, oppure non comunitari ma regolarmente soggiornanti in Italia e percepiranno un assegno mensile di 433 euro.

Per informazioni è disponibile il numero verde Urp dedicato: 800 507705, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e il lunedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà