Confagricoltura: “Siccità, situazione drammatica in Val d’Arda””

01 Luglio 2017

Niente pioggia, caldo torrido e questa settimana le raffiche di vento hanno ulteriormente aggravato la situazione per molti agricoltori piacentini alle prese con un’annata che sta mettendo a dura prova le loro attività. Il 2017 è anche il primo anno di mandato per Filippo Gasparini come presidente di Confagricoltura. Lo abbiamo incontrato nella sua azienda di Gossolengo in un sabato mattina di intenso lavoro. L’associazione di categoria si dice soddisfatta per le deroghe al deflusso minimo vitale, per il via libera al rilascio dell’acqua dal Brugneto e per lo stato di crisi ottenuto dal Governo che consente di velocizzare le pratiche per attenuare l’emergenza. Ora il focus è sulla Val d’Arda che ha sempre potuto contare sulla diga di Mignano ma che quest’anno è praticamente asciutta.
“La situazione in quell’area, in particolare sulla sponda destra, è molto grave – spiega Gasparini – la diga non registrava livelli così bassi da 84 anni. E’ urgente realizzare pozzi. Grazie allo stato di crisi auspichiamo che possano essere operativi nel più breve tempo possibile perché gli agricoltori stanno soffrendo molto”.
La Regione Emilia Romagna intanto ha diramato una nuova allerta meteo per temporali scattata alle 12 di oggi, sabato 1 luglio, e valida fino alle 12 di lunedì 3 luglio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà