Niente Mondiali per la Gentili che annuncia: “A settembre l’ultima gara”

31 Luglio 2013

Non si dà pace Manuela Gentili. Non è stato sufficiente alla tre volte campionessa d’Italia, lasciarsi alle spalle la trentenne italo-americana Jennifer Rockwell nella gara di domenica scorsa che assegnava il titolo italiano, per conquistare il diritto a prender parte ai prossimi Mondiali di Mosca. Un argento, quello conquistato all’Arena di Milano nei “suoi” 400 ostacoli dietro alla Pedroso, che non attenua la delusione per la mancata convocazione azzurra.
“Sono incavolata nera – dice l’ostacolista di Castelsangiovanni – perché se la Federazione avesse puntato su un’atleta giovane, di grande avvenire, sarei la prima ad ammettere la bontà della scelta. In questo caso non è affatto così”.
La Gentili è un fiume in piena: “E’ arrivata dall’America a maggio e sfruttando il doppio passaporto, ha ottenuto questa possibilità. Niente di personale, sia chiaro, però in questo caso sento di essere stata vittima di un’ingiustizia. Mesi fa, in un meeting a Torino, ho gareggiato contro di lei e, soltanto a fine gara, ho scoperto che i tempi sarebbero stati quelli validi per la qualificazione ai Mondiali. Qualcosa proprio non mi torna. Perchè non vengono considerati esclusivamente i crono dei campionati italiani?”.
Lo aveva detto mesi fa, Manuela Gentili: Giochi del Mediterraneo e poi stop alle gare. Ed ecco la conferma.
“Sì, dopo la grande soddisfazione della medaglia internazionale di Mersin, ho deciso: a settembre dirò stop alle gare. E’ giusto così”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà