Piacenza

Basket A2 Silver, Bakery sconfitta a Ferrara dalla Mobyt 92-78

19 ottobre 2014

20141019-200914.jpg

Dopo 3 sconfitte consecutive, di cui l’ultima veramente sfortunata, la Bakery Piacenza va di scena al Pala Hilton Pharma di Ferrara per trovare la prima vittoria in questo difficile campionato di A2 Silver. Il compito non è dei più agevoli, considerando il roster degli estensi, forti candidati a giocarsi un posto ai piani altissimi della classifica.
Con la possibilità di contare su tutti gli effettivi, coach Coppeta opera una scelta diversa rispetto alle precedenti sfide, schierando Italiano titolare al posto di Infante, assieme a Rombaldoni, Sorokas, Hill e Gasparin.

Hasbrouck apre le danze con una penetrazione centrale, subito Sorokas si procura due liberi sul fallo di Castelli: 2-2 dopo 40”. Ferrara prova l’allungo sul 7-2, è sempre il lituano a guidare l’offensiva piacentina, guadagnandosi un ulteriore fallo e riportando i suoi a -3 (11-8) , prima di servire a Hill l’assist per la tripla del pareggio. Si scalda Hasbrouck, capace di realizzare due volte dalla lunga distanza, e la risposta piacentina arriva per mano di Italiano: canestro, fallo subito (il secondo per Amici) e libero realizzato. Nuovamente Hasbrouck a segno dai 6.75, e nuovamente Italiano con il fallo subito: 22-17 dopo 6’. E’ il capitano a riportare Piacenza a -2, con una gran tripla frontale. Pipitone realizza il canestro del 28-24 con cui si chiude il primo parziale.
Piacenza fatica in avvio di secondo quarto, gli estensi non ne approfittano, toccando i 6 punti di vantaggio, prima Rossetti riporti a -1 la Bakery, prima con una tripla e in seguito appoggiando il sottomano in contropiede. Ferrara risponde immediatamente ai biancorossi con un 6-0 di parziale, correggendo il proprio vantaggio a 9 lunghezze sul finire del primo tempo: 48-39 al 20’, grazie ad un Hasbrouck già a quota 20 punti personali.
Al rientro in campo la Mobyt tocca presto la doppia cifra di vantaggio, fino al 56-43 dopo 2’30”. Piacenza si riporta sul -9, ma gli estensi colpo dopo colpo vanno a +17 (67-50). Piacenza tocca il -9 con Rossetti, ma viene ricacciata indietro dalla tripla di Ferri: si chiude 72-60 un terzo quarto in cui gli animi si sono scaldati, complice l’espulsione di Amici per eccessive proteste.
La Bakery inizia bene l’ultima frazione, riportandosi a -7 con la tripla dall’angolo del canadese Hill: coach Furlani è costretto a chiamare minuto di sospensione dopo 1’30”. Gli estensi rientrano in campo con le giuste idee, macinando punti e ristabilendo nuovamente la doppia cifra di scarto: al 35’ il punteggio è di 81-67. Gli ultimi minuti servono solo a definire il punteggio finale, con Sorokas a schiacciare gli ultimi punti. Finisce 92-78 per la Mobyt, la Bakery vede rinviato l’appuntamento con il successo. L’occasione di riscatto è immediata: sabato 25 (palla a due ore 21) saranno ospiti al PalaBakery gli Sharks Roseto.

MOBYT FERRARA 92-78 BAKERY PIACENZA (28-24, 48-39, 72-60)

FERRARA: Huff 10, Bottioni 3, Castelli* 17, Amici* 10, Ferri* 3, Casadei 8, Benfatto* 9, Pipitone 4, Verrigni, Proner, Ghirelli, Hasbrouck* 28. All.Furlani

PIACENZA: Rombaldoni* 9, Galli 2, Stefanini, Sorokas* 16, Gasparin* 7, Italiano* 8, Rossetti 10, Mazzocchi, Infante 8, Hill* 18. All.Coppeta
Arbitri: Marton, Bonfante, Furlan
 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE