C.E. Yama Arashi: Michael Centonze e Ivan Ficcaglia si impongono a Riccione

12 Febbraio 2019

Continua l’onda di risultati positivi per la C.E. Yama Arashi, sodalizio piacentino reduce dai successi internazionali di Atene e protagonista nello scorso week end anche a Riccione nel Criterium-Coppa del Presidente. Dal Pointfight (specialità dove la palestra piacentina è da tempo protagonista ai massimi livelli) al Full contact, disciplina della kick boxing a contatto pieno che prevede, come nel pugilato, sia la vittoria ai punti sia per ko. A regalare le gioie alla Yama Arashi sono stati gli atleti piacentini Michael Centonze e Ivan Ficcaglia, allenati dal maestro Gianfranco Rizzi ed entrambi vincitori dei rispettivi match nel palazzetto romagnolo.

Per Centonze si trattava dell’esordio tra le corde dopo qualche esperienza nel light contact; il suo avversario nella categoria al limite dei 63,5 chilogrammi era il più esperto Sandro Izzo (Fujiyama Empoli). I combattimenti si sono svolti sulla distanza di due riprese, con Michael partito forte con un meritato vantaggio ma che, complice l’emozione del debutto, spendeva troppe energie. Più matura la gestione nel secondo round, incrementando il vantaggio con una buona combinazione di calci e pugni e imponendosi nettamente.

Al limite dei 67 chilogrammi, invece, Ficcaglia ha sfidato Andreas Gsell (Cskb),  atleta  più esperto e con maggiore allungo. Dopo un primo round sotto di due punti, il piacentino è cresciuto salvo tuttavia non riuscire a recuperare il gap fino agli sgoccioli. Negli ultimi dieci secondi, la svolta: un jab/diretto ha regalato il -1, poi la penalizzazione dell’avversario (non raggiunto il numero minimo di calci) ha regalato la parità. A quel punto, decisiva l’elettronica, con il vincitore decretato per maggior numero di colpi nell’ultimo round, criterio che ha premiato il piacentino Ficcaglia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà