Sport e salute

Oltre 150 partecipanti alla “Longevity run” a San Gabriele di Piozzano

27 maggio 2019

Una corsa per fuggire dalla cattiva salute e afferrare l’elisir dell’eterna giovinezza. A San Gabriele di Piozzano, oltre 150 persone hanno partecipato alla tappa piacentina della “Longevity run”, un evento attesissimo organizzato dai medici del Policlinico Gemelli e i ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore per sensibilizzare la cittadinanza ad assumere stili di vita corretti e incoraggiare la prevenzione cardiovascolare. Così, domenica mattina, le colline valtidonesi si sono animate grazie a due protagonisti assoluti: sport e salute. Per tutta la giornata, esperti e medici in camice bianco hanno proposto controlli gratuiti ai presenti, soffermandosi su sette fattori di rischio: pressione arteriosa, glicemia, colesterolo, indice di massa corporea, attività fisica, abitudini alimentari e forza muscolare. Tradotto: è stato possibile sottoporsi a un “pacchetto” di esami praticamente completo – con misurazioni e domande precise -, allo scopo di monitorare lo stato di salute e trovare la via più semplice per la longevità. Tutti, dopo lo screening, hanno ricevuto una scheda di valutazione personale contenente i risultati e le raccomandazioni per ottenere il benessere fisico e mentale.

Nel frattempo, la “Longevity run” è proseguita con la camminata e la corsa non competitiva, su sentieri di cinque o dieci chilometri lungo le sagome ondulate della Valtidone. I primi a tagliare il traguardo sono stati il parmense Alessandro Greco per la categoria maschile (37 minuti) e la piacentina Camilla Razza per la categoria femminile (43 minuti). Ma lo spirito della marcia è stato tutt’altro che agonistico.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE