Scherma, bilancio positivo per il Pettorelli: anno di trionfi per il settore giovanile

08 Luglio 2022

“Il prossimo anno ci aspettiamo di riconfermare la bellissima stagione 2022, con tanti importanti risultati del settore giovanile, che cresce in qualità e quantità con tanti iscritti. L’augurio per il nuovo anno è quello di riuscire a portare di nuovo i campionati italiani a Piacenza”.

E’ stato accolto con un abbraccio da atleti, amici, mamme e papà Alessandro Bossalini, presidente del Pettorelli, il circolo di scherma che ha concluso la stagione agonistica in modo conviviale in piazza Cavalli. Un anno ricco di soddisfazioni “che ha visto il ritorno alle gare e alle piene attività di sala”. Il Pettorelli, però, non si ferma e ad agosto ragazzi e ragazzi inizieranno la preparazione al Ferriere fencing camp, un raduno che diventa sempre più internazionale. Il Pettorelli, poi, si è imposto nel panorama italiano organizzando per la prima volta, a Piacenza Expo, due appuntamenti nazionali: il campionato italiano a squadre e la seconda prova del campionato italiano U14, che hanno portato in città migliaia di atleti e accompagnatori. Un artista di eccezione ha realizzato la locandina dei campionati: Giovanni Freghieri (autore per la casa editrice Bonelli, tra gli altri, di Tex, Dylan Dog, Dampyr, Nick Raider e altri). La Federazione, poi, ha riconosciuto la bontà del lavoro della scherma biancorossa e Piacenza a marzo è diventata City Partner della Fis (Federazione italiana scherma) per una collaborazione più stretta tra la scherma e il territorio.

Ragazzi e ragazze hanno brillato nel 2022. “Le ciliegine sulla torta – ha commentato il Boss – sono stati il terzo posto di Valentino Monaco (categoria Ragazzi) che ha ripetuto il podio della passata stagione e il primo posto ai regionali di Andrea Bossalini (Ragazzi) ed Edoardo Franchi (Giovanissimi). La bella stagione di Monaco e Franchi ha portato a posizionare i due spadisti fra i primi del ranking italiano”.

Importanti podi sono arrivati anche da Irene Cecchet, Camilla Parenti e Giorgia Leddi. Fra i Giovani “è stata una buona annata anche per Tommaso Bonelli che ha esordito in nazionale con la convocazione per la prova di Coppa del mondo in Lussemburgo, dopo il bronzo alla prova nazionale U20″. E per la fase finale dei campionati italiani assoluti, si sono qualificati Francesco Curatolo ed Elena Perna.

L’anno si era chiuso anche con l’esordio di Curatolo nella categoria Master, dove alla prima uscita ha conquistato l’oro. Di rilievo, sempre in dicembre 2021, anche l’argento della squadra femminile, ai Regionali, composta da Marta Nocilli, Margherita Libelli, Matilde Burgazzi, Elena e Stefania Perna.

La ripresa dopo la pandemia ha visto il Pettorelli marciare a pieno regime e l’impegno degli atleti non è mai venuto meno tanto che Cecchet ha ricevuto il premio della Federazione “Incentivazione allo studio 2021” mentre si sono qualificati tecnici di I livello Francesco Curatolo, Alessandro Sonlieti e Amedeo Poliedri. Bossalini ha ringraziato chi ha affiancato il Pettorelli in questa cavalcata – istituzioni, sponsor, associazioni di categoria – senza dimenticare che “questi risultati non si sarebbero raggiunti senza l’impegno e la collaborazione di tutte le componenti: atleti, tecnici, dirigenti”. Ora il circolo è al lavoro per programmare la prossima stagione, a partire dal Camp di Ferriere, per affrontare al meglio la parte agonistica ma anche per far conoscere a un pubblico più vasto la bellezza di questo sport.

Infine, il Boss prosegue la sua attività come allenatore della nazionale U23 (ma è stato anche chiamato nella nazionale A). Sotto la sua guida, gli azzurrini hanno conquistato un bronzo individuale agli Europei nella spada femminile. Un coach che è garanzia di qualità, se mai ce ne fosse bisogno, per la scherma piacentina.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà