Kickboxing, per la Yama Arashi tris di presenze azzurre ai Mondiali giovanili

29 Settembre 2022

Nikol Ilieva, Layla El Hayek e Somaya El Hayek

Tris di presenze per la Yama Arashi ai Mondiali Cadetti e Juniores Wako di kickboxing in programma dal 30 settembre al 9 ottobre al PalaInvent di Jesolo (Venezia). Alla rassegna iridata giovanile, infatti, il sodalizio piacentino sarà presente con tre portacolori, chiamate a difendere i colori azzurri. Nello specifico, Nikol Ilieva combatterà nella classe Juniores (16-18 anni) di Light Contact e Kick Light al limite dei 55 chilogrammi, mentre Somaya El Hayek sarà al via negli Old Cadets (13-15 anni) nelle tre specialità (Point Fighting, Ligh Contact e Kick Light) nella categoria fino ai 60 chilogrammi. Infine, la sorella Layla El Hayek parteciperà al Point Fighting Young Cadets (10-12 anni) al limite dei 42 chilogrammi.
Le tre atlete della Yama Arashi hanno sostenuto due collegiali azzurri e sono state scelte per partecipare alla rassegna iridata. Nikol Ilieva, che si allena nella palestra piacentina fin da bambina, quest’anno si è messa in luce in tutte le gare di qualificazione regionale e interregionale, fino al Criterium nazionale e ai Campionati italiani. Stesso percorso per le sorelle Somaya e Layla El Hayek, che fino a un mese fa si allenavano a Parma alla Fight Academy (maestri Roberto Carillo e Cristian Meli) prima di trasferirsi alla Yama Arashi. I loro maestri (a cui va il plauso del direttore tecnico della Yama Arashi Gianfranco Rizzi per il percorso svolto) hanno chiesto allo stesso Rizzi di accoglierle a Piacenza e prepararle al Mondiale.
“Le ragazze – conclude Rizzi – si sono impegnate al massimo per seguire minuziosamente la preparazione che abbiamo messo a punto; nell’ultima settimana, diminuito il carico di lavoro, si stanno dedicando alla rifinitura e appaiono decisamente in forma”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà