Kickboxing, tris di medaglie per la Yama Arashi ai Mondiali Cadetti e Juniores

11 Ottobre 2022

Layla El Hayek, Nikol Ilieva e Somaya El Hayek

Una settimana densa di emozioni vissute con i colori azzurri e un bottino prestigioso portato a Piacenza. La Yama Arashi applaude le prestazioni dei talenti in erba Nikol Ilieva, Somaya El Hayek e Layla El Hayek, protagoniste ai Mondiali Wako Cadetti e Juniores di kickboxing a Jesolo.

Tre allori (due individuali e uno a squadre), suddivisi in due argenti e un bronzo. Questo il riassunto dei risultati di prestigio per il sodalizio piacentino; nello specifico, Somaya El Hayek ha centrato il secondo posto nel Kick Light nella categoria Old Cadets (13-15 anni) al limite dei 60 chilogrammi, mentre la sorella Layla si è messa al collo la medaglia di bronzo nel Point Fighting centrando il terzo posto negli Young Cadets (10-12 anni) fino ai 42 chilogrammi. Per lei, inoltre, l’argento di specialità nella gara a squadre disputata con l’Italia. L’emozione, invece, ha frenato Nikol Ilieva, con il sorteggio che l’ha fatta combattere subito nella giornata inaugurale sia nel Light Contact sia nel Kick Light, non riuscendo a esprimere il suo potenziale e a superare il primo turno a eliminazione diretta.

La rassegna iridata di Jesolo non ha portato solamente ottimi risultati alla palestra piacentina del maestro Gianfranco Rizzi, ma anche una nota di prestigio: per la seconda volta, la federazione italiana (Federkombat) ha chiamato il piacentino Davide Colla (campione del mondo e attuale istruttore alla Yama Arashi) a ricoprire il ruolo di direttore tecnico della squadra azzurra. Per Colla, non una novità assoluta, visto che aveva ricevuto lo stesso incarico in occasione degli Europei in Montenegro nel finale della scorsa stagione (2021).

© Copyright 2023 Editoriale Libertà