Coronavirus

Tutta l’Italia diventa “zona protetta” fino al 3 aprile. L’annuncio del premier Conte

9 marzo 2020

“Dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia. Le nostre abitudini vanno cambiate”: lo ha dichiarato il premier Giuseppe Conte nella serata di lunedì 9 marzo quando ha annunciato in conferenza stampa a Palazzo Chigi che tutta l’Italia sarà zona protetta e dunque il decreto previsto per Lombardia e 14 province del Nord riguarderà tutte le regioni. Il decreto firmato questa sera entrerà in vigore martedì 10 marzo e avrà validità fino al 3 aprile. Sospese le lezioni in tutte le scuole e anche il campionato di calcio.

“Non ci sarà più una zona rossa, zona uno o due. Tutta l’Italia diventa zona protetta – ha dichiarato il premier Conte -. Ci si potrà spostare solo per ragioni di lavoro, necessità o salute. Abbiamo previsto il divieto di assembramenti all’aperto e in locali aperti al pubblico, capiamo l’esigenza di socialità. Non ci possiamo più permettere queste occasioni di contagio. Sono consapevole della responsabilità e della gravità di queste misure per tutta la Penisola ma bisogna proteggere tutti noi e le persone più vulnerabili. Bisogna restare a casa, ognuno deve fare la propria parte”.

Sono 7.985 i malati per coronavirus in Italia, con un incremento di 1.598 persone rispetto a ieri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Uncategorized