Farnesiana

Malore in campo. Sessantaduenne rianimato con defibrillatore

10 febbraio 2018

20180209-221507.jpg

Colpito da un malore durante la partita a calcetto, si è accasciato al suolo con forti dolori al petto, dopodiché soltanto grazie all’impiego del defibrillatore, il calciatore è stato rianimato e tratto in salvo.

È quanto accaduto oggi, venerdì 9 febbraio, agli impianti sportivi della Farnesiana, in via Di Vittorio, intorno alle 20. L’uomo, un 62enne residente a San Nicolò, ha accusato il malore durante una gara di calcetto del campionato amatori: i compagni hanno dato avvio alle pratiche di massaggio cardiaco quando improvvisamente, il calciatore ha accusato un ulteriore arresto cardiaco.

Fortunatamente, Luigi Mori e Giorgia Cabrini, dipendenti dell’Activa, società che gestisce gli impianti, sono giunti sul posto e hanno applicato il macchinario salvavita: dopo la scarica, la situazione si è stabilizzata e l’uomo è stato trasportato in ospedale dagli operatori del 118 di Piacenza. Le sue condizioni sono serie, ma non è in pericolo di vita.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE