Ad Amazon

Colpito da arresto cardiaco, si sente male in magazzino: 54enne salvato dai colleghi con il defibrillatore

11 luglio 2019

Stava lavorando in magazzino quando all’improvviso si è sentito male, accasciandosi a terra. Un uomo di 54 anni è stato prontamente soccorso dai colleghi di lavoro che, grazie all’utilizzo del defibrillatore presente in azienda, lo hanno rianimato. E’ accaduto ieri pomeriggio, 10 luglio, all’interno dello stabilimento Amazon a Castel San Giovanni. L’operaio è stato colpito da arresto cardiaco ed è stato salvato grazie al tempestivo intervento dei colleghi che avevano seguito un corso aziendale sull’utilizzo degli strumenti salvavita. I dipendenti lo hanno defibrillato per ben due volte in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

“Da anni Amazon organizza corsi per i propri lavoratori e questa sensibilità è molto importante perché ha permesso di salvare una vita – ha spiegato Daniela Aschieri responsabile di Progetto Vita. Il paziente sta meglio ed è stabile” – ha riferito la cardiologa piacentina che ora auspica che “le proposte di legge discusse nelle scorse settimane per aumentare la diffusione del defibrillatore negli ambienti di lavoro e nei luoghi pubblici vengano recepite al più presto”.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE