Piacenza

Mobili per poveri, nasce “Intrecci”. Nuovi posti per senzatetto

18 settembre 2014

Intrecci donazione mobili (1)-800

Tavoli, sedie, ma anche letti e divani: se state per cambiarli, anziché buttarli potete donarli a chi è in difficoltà.
Far incontrare domanda e offerta e garantire borse lavoro. È un progetto sinergico finalizzato principalmente ad aiutare le famiglie povere quello presentato stamattina dalla Caritas, che ha affittato una struttura in via Morenghi 3 a Sant’Antonio, creando un emporio e un magazzino sottostante.

“Intrecci”, questo il nome dell’iniziativa, nasce da un progetto dell’Unione Europea terminato a settembre, che Caritas, grazie a un finanziamento biennale dell’8×1000 e alla collaborazione con la cooperativa sociale Des Tacum, ha notevolmente ampliato. Le famiglie che vivono situazioni di disagio possono rivolgersi al Centro Ascolto di via Giordani illustrando le loro necessità, chi ha mobili in esubero può invece chiamare il centralino allo 0523-332750.
Una squadra provvederà al ritiro e attraverso l’aiuto di volontari e di otto giovani inseriti con borse lavoro o tirocini i mobili verranno sistemati nel laboratorio del Centro Il Samaritano e finiranno nel magazzino per poi essere consegnati ai richiedenti.
Quello che non serve, accessori, servizi per la tavola o anche libri, viene messo in vendita nell’emporio, per evitare gli sprechi e per tenere in vita “Intrecci”. L’auspicio e l’appello ai piacentini è di avere nuovi volontari.
Nella conferenza di presentazione della nuova realtà, Caritas ha annunciato anche di aver trovato la sede per accogliere i senzatetto durante l’emergenza freddo: tra fine novembre e inizio dicembre verranno messi a disposizione otto posti letto nei locali della parrocchia Sacra Famiglia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE