Piacenza

Giunta, ok all’assestamento di bilancio. Ma il Patto blocca 2 milioni di pagamenti

13 novembre 2012

I banchi della giunta in consiglio comunale

Via libera della giunta comunale all’assestamento di bilancio 2012: le spese correnti passano da 89 a 90 milioni di euro, un milione di euro in più che va tutto a finire nel finanziamento del fondo di riserva di Palazzo Mercanti. L’amministrazione può così contare su un piccolo tesoretto messo da parte nel caso le entrate della terza tranche Imu, quella di metà dicembre, si rivelassero inferiori al previsto. I soldi in più arrivano nelle casse comunali da un imprevisto aumento degli oneri di urbanizzazione incassati (1,6 milioni extra), che consente di liberare risorse da mettere nelle spese correnti, in particolare per coprire l’incremento dei costi energetici. Ma il Comune è alle prese anche con un problema non da poco: per non sforare dal Patto di stabilità, l’amministrazione non può saldare i conti in sospeso con tutti i fornitori, in particolare le imprese che hanno realizzare opere pubbliche. Un conto totale da oltre 2 milioni di euro, che sarà pagato a gennaio, quando scatterà il nuovo Patto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza