Alpini, 6mila euro a Immunologia e Associazione malato oncologico

29 Maggio 2013

La cittadella degli alpini

Non si ferma la solidarietà degli alpini. Durante le giornate dell’Adunata, nella Cittadella degli alpini allestita all’arena Daturi, l’Ana nazionale ha raccolto fondi da destinare ad iniziative benefiche. Di comune accordo con l’Ana provinciale, le Truppe Alpine hanno deciso di devolvere la somma al reparto di Immunologia dell’ospedale di Piacenza diretto dal professor Agostino Rossi e all’Amop (Associazione piacentina malato oncologico) guidata da Romina Piergiorgi. Complessivamente i fondi raccolti ammontano a 6.000 euro.

Il reparto di Immunologia, grazie al contributo degli alpini, acquisterà un congelatore di campioni di dna per il laboratorio di immunogenetica. “Siamo molto grati all’associazione alpini – commenta il professor Agostino Rossi – l’azienda sanitaria è sempre stata molto attenta alle esigenze del reparto ma un aiuto esterno è fondamentale soprattutto in questo periodo di crisi. Il contributo dell’Ana per noi è molto utile perché ci consente di lavorare meglio”.

L’Amop grazie ai fondi acquisterà un ecografo portatile per ecografie in day hospital e a domicilio. “E’ uno strumento molto utile, ne avevamo bisogno e per questo ringraziamo gli alpini – ha dichiarato la presidente Romina Piergiorgi – ci sentiamo molto vicini al loro motto di onestà e solidarietà, perché la solidarietà, soprattutto nell’ambito della salute, consente di avere risvolti concreti nel miglioramento della qualità della vita dei malati”.

“L’iniziativa è giunta al suo terzo anno – precisa il maggiore Mario Renna coordinatore della Cittadella degli alpini – nei primi due anni i fondi sono stati destinati a progetti in Afghanistan, per la prima volta li abbiamo devoluti alle realtà locali. Una delle caratteristiche degli alpini è la generosità, caratteristica che abbiamo riscontrato anche nei piacentini”.

La consegna si svolgerà alla presenza dei rappresentanti delle Truppe alpine prima del 22 giugno, giorno della conclusione del terzo mandato del presidente Bruno Plucani che, in base allo statuto, non potrà più ricandidarsi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà