Piacenza

Porcellum bocciato, Foti può sperare di rientrare in Parlamento

9 dicembre 2013

Foti - Fratelli d'Italia

La pronuncia della Corte Costituzionale di alcuni giorni fa che ha bocciato il Porcellum rimandando al precedente sistema elettorale sta generando dibattiti e polemiche. Alla finestra c’è il piacentino Tommaso Foti (Fratelli d’Italia), il quale ritornerebbe sui banchi di Montecitorio nel caso la Giunta delle elezioni della Camera dovesse recepire in toto quel pronunciamento.

Un’ipotesi per il momento solo sulla carta e di difficile realizzazione (visto che in primis il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dichiarato l’attuale parlamento pienamente legittimo), ma che apre comunque per Foti quantomeno una piccola speranza di ritornare a Montecitorio, dove è stato dal 1996 al 2013. Anche perché il diretto interessato pare non escludere l’idea-ricorso.

“A dire il vero – dice Foti, che restò escluso perchè Fratelli d’Italia finì i seggi disponibili in Emilia Romagna nonostante ottenne molti più voti che altrove – non sarei mai dovuto uscire, proprio perché eletto lo ero stato. E poi non ha sempre detto la sinistra che le sentenze si applicano? Bene, lo dimostri anche stavolta. Ma sono certo che non lo farà. Tuttavia, un paio di idee al riguardo mi sono venute. Ma sia ben chiaro: solo per una questione di giustizia”.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE