Le province e la crisi, Piacenza tra le peggiori nella classifica del Sole24Ore

14 Luglio 2014

centro storico aerea

Piacenza 19esima, con un indicatore di 56,7 (in una scala che va da 1, crisi meno forte, a 100, crisi più accentuata) nella classifica pubblicata oggi sul Sole24Ore che indica le province italiane che hanno subìto maggiormente la crisi, dal 2007 al 2013.

Nel dettaglio dei dati analizzati la nostra provincia figura al nono posto tra le performance peggiori per quanto riguarda il reddito pro capite, con un arretramento del 12.2% (da 27.442 euro/abitante nel 2007 a 24.081 nel 2013), contro un equivalente incremento di Milano.

Va ancor peggio per quanto riguarda il tasso di disoccupazione, aumentato nei cinque anni di riferimento del 263%, collocando Piacenza al secondo posto subito dopo Ferrara.

In contrasto con questi valori c’è il tasso di immatricolazione di nuove auto, che ha subìto uno dei minori decrementi (-37.5%) collocando Piacenza al nono posto delle miglior performance.

Viaggia a metà classifica, infine, per quanto riguarda la variazione dei depositi bancari e i prezzi medi di vendita delle case.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà