Piacenza

Funghi, stagione 2014 al via in anticipo. “Controllate che siano commestibili”

19 agosto 2014

Funghi porcini

L’estate bagnatissima 2014 porta anche qualche buona notizia. Così come nel 2013, le aspettative dei fungaioli sono molto alte. Quest’anno, complice il maltempo, la raccolta è già cominciata con circa un mese di anticipo. Marco Delledonne, direttore del programma di Sicurezza Alimentare dell’Ausl di Piacenza, fornisce ai microfoni di Telelibertà alcuni consigli utili per evitare di portare sulle nostre tavole alimenti velenosi.

“Lo scorso anno i ricoveri per intossicazioni nel Piacentino sono stati cinque, due in meno del 2012, ma – spiega Delledonne – solitamente al Pronto Soccorso giungono i casi più gravi”.

Per essere certi di ciò che si mangia, a disposizione gratuita degli interessati è già attivo un servizio telefonico. Il numero di riferimento per fissare un appuntamento e verificare il raccolto è il 348.3111720 e da settembre, tutti i lunedì e i venerdì, riapriranno anche gli ambulatori di Piacenza e Fiorenzuola, dediti all’identificazione dei funghi raccolti. Se per ristoratori e commercianti la certificazione dei prodotti utilizzati è d’obbligo, anche ai privati dunque è fortemente consigliata una verifica.

In caso di pazienti intossicati, l’Ausl si avvale di sei micologi che, con turni di reperibilità, intervengono tutto l’anno per diagnosticare il tipo di fungo che ha causato il malore. Nel nostro territorio spesso ci si imbatte nei sosia dei noti galletti, che, se ingeriti, causano problemi intestinali. “Spesso – ha concluso Delledonne – ci si sente male poco dopo la loro ingestione, in caso di sintomi come vomito e dolori addominali, è bene farsi accompagnare al vicino Pronto Soccorso”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE