Piacenza

Coldiretti: “2014 anno anomalo”. Operai agricoli in aumento dell’11%

18 dicembre 2014

Coldiretti da sin. Minardi, Cremonesi, Arata, Bisi, Crotti, Sfolcini, Ghezzi  (1)-800

Un anno anomalo fatto di luci e ombre. “Non ricordo stagioni così tanto piovose” commenta il presidente di Coldiretti Piacenza Luigi Bisi, che oggi ha tirato le somme dell’annata agraria nel 2014 che volge al termine. Il bilancio non è stato totalmente negativo “grazie alle notevoli professionalità del settore”. Reggono le produzioni di vino e pomodoro; fatica invece il settore del latte: “Con l’estate più fredda si sono vendute meno mozzarelle”. Secondo Bisi “Piacenza ha saputo però mantenere una produttività elevata”.

È stata l’occasione anche per fornire qualche dato di Coldiretti: gli operai agricoli a tempo determinato nel 2014 sono 2.900, vale a dire un aumento dell’11.5% rispetto al 2013. Lieve incremento anche per quelli a tempo indeterminato, che sono 199 contro i 197 dello scorso anno. Aumentano inoltre i voucher venduti all’Inps per il settore agricolo, pari a 13.500, +23%.
Si è parlato anche di infortuni agricoli: circa 200 quelli avvenuti quest’anno, il 48% del totale professionale. Delle 3.000 aziende complessive del settore nella provincia di Piacenza, quelle tariffate Coldiretti sono 1.518. Sono inoltre aumentati del 26% i finanziamenti concretizzati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE