Fondazione, Tribunale e Acer per le famiglie disagiate. Firmato il protocollo

13 Aprile 2015

cac8421e1556ec972c7e706d709b3de3 (2)-800

Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tribunale e Acer unite per aiutare i casi più gravi di famiglie sfrattate. Stamattina è avvenuta la firma del protocollo, tra il notaio Massimo Toscani presidente della Fondazione, Italo Ghitti presidente del Tribunale e Massimo Savi presidente di Acer.
Si tratta del rinnovo di  una convenzione fra i tre enti, della durata di un anno, che stabilisce  che quattro appartamenti delle case popolari di via XXI Aprile di proprietà Acer verranno messi a disposizione per un periodo di sei mesi in comodato gratuito a nuclei familiari in particolari condizioni di disagio. Sarà il tribunale a segnalare ad Acer le famiglie con necessità, che avranno quindi sei mesi di tempo per trovare una sistemazione definitiva. La Fondazione si assume il pagamento dei costi connessi alla concessione del comodato gratuito.

“E’ un piccolo tentativo per far fronte all’emergenza abitativa – ha affermato Massimo Savi presidente di Acer -; il nostro desiderio comune è che questi quattro appartamenti possano essere sempre vuoti, segno che non ci sono famiglie in difficoltà, ma siamo consapevoli che non è così e quindi ci auspichiamo che siano sempre prontamente assegnati e impegnati”.

La convenzione

3519a5f9da05e572adaf00061aa9ceaa (3)-800

a6705b0944e541aa48e6da169c6b3472 (4)-800

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà