Piacenza

Lotta alla Sla, uno spettacolo teatrale al President. Testimonial Kelly Rolleston

11 maggio 2015

rolleston spettacolo sla

Kelly Rolleston, allenatore della squadra di rugby Lyons e testimonial della lotta alla Sla, ha presentato questa mattina un’iniziativa che si svolgerà al teatro President venerdì 15 maggio e il cui ricavato sarà devoluto a favore dell’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica.

Lo spettacolo, “Il malato immaginario” di Molière, portato in scena dalla compagnia teatrale No brain company con la regia di Francesco Summo, è realizzato da un gruppo di operatori sanitari che, smessi i camici per un giorno, hanno realizzato la performance teatrale con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia che determina la perdita di funzioni di tutti i muscoli con progressiva diminuzione di autonomia e profonda modifica dello stile di vita della persona che ne è colpita.

I malati di Sla a Piacenza sono 40, ma l’impatto sociale ed economico è “devastante”: “Per questo – ha detto il direttore generale Luca Baldino – l’Azienda e la comunità non possono permettersi di non prestare attenzione alla patologia”. Per i pazienti è attivo un percorso basato sul “gioco di squadra” di tanti professionisti con competenze diverse: neurologi, pneumologi, fisiatri, otorinolaringoiatri, logopedisti, fisioterapisti, infermieri, psicologi e neuropsicologi, case manager e medici di medicina generale.

Per la Sla ancora oggi non esiste una terapia capace di far regredire la malattia: esistono invece farmaci in grado di rallentarne la progressione e alleviarne i sintomi. “È dimostrato – ha aggiunto il neurologo Emilio Terlizzi, responsabile del percorso – che la presa in carico multidisciplinare aumenta la sopravvivenza e rende più efficaci le cure”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE