Al via il Festival di Sanremo: per Nina Zilli un brano contro la violenza sulle donne

06 Febbraio 2018

Si apre questa sera, 6 febbraio, la 68esima edizione del Festival di Sanremo e sul palco torna, dopo 3 anni di assenza, la cantante piacentina Nina Zilli con “Senza appartenere”, brano dedicato alla violenza contro le donne di cui è autrice e compositrice. “Voglio cantare la bellezza dell’essenza femminile, fatta di grandi contrasti e di grande luce” – ha detto in un’intervista la Zilli. Il brano sarà cantato sia durante la serata di apertura del festival che in duetto con Sergio Cammariere venerdì 9 febbraio. Sarà poi compreso all’interno della nuova versione di “Modern Art”, ultimo album della cantante.

Nina Zilli ha già partecipato al Festival di Sanremo 3 volte. La prima nel 2010 con il brano “L’uomo che amava le donne”, classificandosi al terzo posto e vincendo il Premio della Critica Mia Martini, il Premio Sala Stampa Radio TV ed il Premio Assomusica; poi nel 2012 con il brano “Per sempre”, singolo certificato disco di platino e infine nel 2015 con “Sola”.

E un altro piacentino sarà tra i protagonisti della kermesse canora. Stasera, all’aperitivo inaugurale prima dell’apertura del festival, il cantautore Simone Fornasari si esibirà dopo aver ricevuto, in giornata, il premio menzione speciale “Musica contro le mafie” su segnalazione del club Tenco per il brano “Un mondo che abbaglia”. “Mi sento davvero onorato per questo riconoscimento che arriva dopo un anno di grandi soddisfazioni – ha spiegato Fornasari – il 2018 è iniziato alla grande sia per il premio ricevuto che per il lavoro al nuovo album” – ha concluso.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà