Federmoda

Città semideserta: “Tre giorni senza clienti”. La preoccupazione dei negozianti

27 febbraio 2020

A fine febbraio, Piacenza sembra proiettata al 15 agosto quando la città si svuota per le ferie. E’ l’effetto coronavirus che ha lasciato vie deserte e negozi vuoti nonostante la regolare apertura.

“Non mi vergogno nel dire che in tre giorni non ho battuto uno scontrino – ha dichiarato Gianluca Brugnoli, presidente di Federmoda Piacenza -; continuiamo a sentire gli esperti dire che il coronavirus è poco più di un’influenza eppure c’è psicosi. Ricevo tante chiamate dei colleghi allarmati perché ci sta arrivando la merce ma non sapremo quando riusciremo a venderla”.

Nella giornata di ieri, 26 febbraio, le categorie economiche hanno incontrato il prefetto per chiedere che Piacenza riceva gli stessi aiuti dei paesi inclusi nella zona rossa perché le conseguenze dell’emergenza per l’economia locale destano grande preoccupazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza