Ministro Paola De Micheli

“A Piacenza l’Iva di marzo sospesa per tutte le aziende senza tetto di fatturato”

18 marzo 2020

Il Decreto economico licenziato dal Governo per far fronte alla crisi causata dall’epidemia da Coronavirus contiene un’importante misura di sostegno per il tessuto produttivo piacentino. “Per tutte le aziende della provincia di Piacenza, così come per quelle di Bergamo, Cremona e Lodi, la sospensione dell’Iva in scadenza tra l’8 e il 31 marzo, entra in vigore in maniera generalizzata, senza tetto di fatturato come invece è previsto nel resto del Paese”.

Lo ha annunciato il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, che fin dall’inizio dell’emergenza ha raccolto le richieste di aiuto provenienti dai territori più colpiti dall’epidemia e da più tempo interessati dalla diffusione del contagio, come quello di Piacenza.

“Abbiamo inserito una norma – spiega – che offre una boccata di ossigeno a tutto il sistema imprenditoriale delle province che si sono trovate più esposte e che hanno cominciato a pagare per prime anche le conseguenze economiche. Nel Decreto relativo al mese marzo abbiamo stabilito che il pagamento dell’Iva sarà sospeso a tutte le imprese piacentine, e non solo a quelle che fanno ricavi o compensi inferiori a due milioni”.

“Si tratta di una delle azioni – conclude – che insieme alle altre presenti nel Decreto, concorre a dare una prima risposta alle aziende del territorio. Come ribadito più volte dal Governo, ad aprile arriveranno nuove misure più puntuali e articolate, a cui stiamo lavorando, per dare continuità nel tempo e rafforzare tutte le forme di sostegno ai lavoratori e alle imprese”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia