Incontro Priolo-Barbieri

Regione, altri 1,2 milioni per il Polo logistico Protezione civile nazionale

27 giugno 2020

“Piacenza merita il Polo logistico nazionale di Protezione civile, completo anche della sede del Coordinamento provinciale del volontariato. La Regione è in campo per mettere un ulteriore finanziamento di 1 milione 200 mila euro per garantire il 100% delle risorse necessarie a realizzare un progetto strategico e dall’altissimo valore, sia per la provincia che per l’intero Nord Italia. Lo dobbiamo ad un territorio duramente colpito dall’emergenza Covid che ha visto nei volontari di protezione civile, così come nell’intero sistema, veri angeli custodi al fianco dei cittadini, in particolare per la distribuzione dei dispositivi di protezione individuale e per l’assistenza alla popolazione”.
Lo ha detto Irene Priolo, assessore regionale alla protezione civile, al termine dell’incontro di ieri a Palazzo Mercanti con il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore Paolo Mancioppi, finalizzato a fare il punto sul futuro Polo previsto al Montale. Un investimento dal valore complessivo di 2 milioni 800mila euro, che la Giunta Bonaccini si impegna quindi a finanziare interamente entro l’estate.

LA STRUTTURA
Negli anni scorsi la Regione aveva stanziato una prima somma di 1 milione 600 mila euro, trasferita al Comune per il primo stralcio di lavori. Il cantiere, come annunciato dal sindaco Barbieri, è pronto a partire proprio nel mese di luglio. Comprende la recinzione dell’area del Polo, il piazzale antistante in grado di ospitare 150 container della Protezione civile nazionale e il capannone per il deposito dei materiali (tra cui 450 ceste metalliche per tende, 24 torri fari carrellate, 8 generatori carrellati, 230 bancali con accessori per tende).

IL SINDACO BARBIERI: “OCCASIONE IMPORTANTE”
“Per Piacenza è un’occasione importante poter disporre di una struttura utile alla città e alla provincia, ma anche oltre i nostri confini”, sottolinea la sindaca Patrizia Barbieri. “Grazie alla disponibilità della Regione il Polo nazionale sarà completato: è il giusto riconoscimento al sistema di protezione civile in prima linea nell’affrontare la tragica emergenza Covid in questi mesi”.
L’ulteriore stanziamento di 1 milione 200 mila euro che la Regione si impegna a deliberare permetterà di completare la sede del Coordinamento del volontariato di protezione civile, comprensiva di uffici, locali attrezzati per le telecomunicazioni, per la formazione e un magazzino per le attrezzature.

“SARA’ LA CASA DEI VOLONTARI PIACENTINI”
“Sarà la Casa di tutti i volontari piacentini, il cuore pulsante della gestione regionale dell’emergenza in caso di calamità naturali e un punto di riferimento di rilievo nazionale: in tutta Italia sono solo tre i Poli logistici e uno appunto sarà quello di Piacenza”, aggiunge l’assessore. “Una scelta che deriva dalla naturale collocazione della città, a metà strada tra Bologna e Milano, che la rende uno snodo cruciale delle comunicazioni e dei trasporti”. “La città- conclude -ospiterà quindi una vera e propria “Cittadella” della Protezione Civile, moderna, efficiente e facilmente raggiungibile”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE