Mostra collettiva

L’arte del piacentino d’adozione Alex da Torres sul red carpet di Venezia

5 settembre 2020

Ci sarà anche un’opera del pittore “piacentino d’adozione” Alessandro Satta, meglio conosciuto come Alex da Torres, sul prestigioso tappeto rosso del Festival del cinema di Venezia. L’artista, che è un metalmeccanico di professione e vive nel nostro territorio da una quindicina d’anni, esporrà il suo dipinto “Il molo turritano” nella cerimonia di apertura della tradizionale iniziativa della “settima arte”.

“Il quadro – spiega il 46enne originario della Sardegna – rappresenta il molo di Porto Torres, le mie radici turritane. La parte superiore della tela, piena di colori, vuole trasmettere il messaggio della speranza in un cambiamento sereno, fatto di prosperità. In che direzione? Quella della cultura e del turismo, a partire dall’archeologia dei resti romani emblematici della nascita di Porto Torres”.

Al Festival del cinema di Venezia il pittore, trapiantato nel nord Italia dal 1999 per lavoro, esporrà anche “L’isola di Tavolara” e “Capo Comino”. Le sue opere, infatti, saranno presenti nel film “Free – Liberi” interpretato tra gli altri da Sandra Milo ed Enzo Salvi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE