Dalla tela al piatto: “Le delizie dell’arte” ogni sabato su Telelibertà

27 Febbraio 2021

Dalla tela al piatto. E’ il percorso che stanno compiendo i dipinti protagonisti dell’iniziativa “Le delizie dell’arte” lanciata dall’assessore alla cultura del Comune di Piacenza, Jonathan Papamarenghi, partita con successo su Facebook e pronta a sbarcare settimanalmente su Telelibertà. Un format che, con la partecipazione di guide ed esperti d’arte, cuochi, ristoratori e chef piacentini, trasforma la pittura in pietanza, i quadri dei nostri musei in piati ad essi ispirati.

Il primo episodio, il 14 febbraio, aveva visto Carlo Giacobbi, “il Gnasso”, interpretare in cucina i colori de “Il convitto di Baldassarre”, custodito nei Musei Civici di Palazzo Farnese e presentato dal critico Alessandro Malinverni. Poi è toccato al giovane chef Gianluca Monni e al dipinto “Funghi e piccioni” di Felice Boselli presentato proprio dal direttore dei Musei, Antonella Gigli. A chi toccherà nella prossima puntata?

Per scoprirlo, bisogna consultare su Facebook la pagina dei Musei Civici, oppure sintonizzarsi su Telelibertà tutti i sabati alle ore 20.05 subito dopo il TGL, a partire da oggi, 27 febbraio, dove la serie si apre ovviamente con la prima puntata: “Il convitto”, Malinverni e il Gnasso. Sabato prossimo, 6 marzo, si darà spazio a Monni e Gigli con “Funghi e piccioni”, e così via, alla progressiva scoperta di un palinsesto che si svela solo di settimana in settimana e che “al momento ci terrà compagnia almeno un paio di mesi – spiega Papamarenghi – è un modo per tenere viva l’attenzione sul nostro patrimonio artistico e museale ma anche su quello enogastronomico, entrambi settori duramente colpiti dalle restrizioni”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà