Bonaccini e l’esasperazione dei piacentini: “Porterò al governo le vostre richieste”

02 Aprile 2021

Il presidente della Regione Stefano Bonaccini ha garantito al sindaco e presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri e alle categorie economiche del nostro territorio che porterà all’attenzione del governo le richieste che arrivano dal nostro territorio di poter allentare le misure anti-Covid in virtù di un andamento epidemiologico in miglioramento.
Lo ha fatto nel corso della video conferenza che si è tenuta nel tardo pomeriggio di oggi.

“Era fondamentale – sottolinea il sindaco Barbieri – far sentire alla Regione la voce dei nostri esercenti, nella dignità di una protesta che rivendica il diritto, non più procrastinabile, a poter lavorare, nel pieno rispetto delle misure di tutela della salute. Al presidente Bonaccini e al sottosegretario Baruffi, che ringrazio per la loro disponibilità e attenzione, abbiamo ribadito la necessità di tenere conto delle condizioni durissime in cui da oltre un anno si trovano gli operatori dei settori che più a lungo hanno dovuto osservare periodi di chiusura forzata, stremati dall’inadeguatezza dei ristori economici, dall’impossibilità di dare garanzie sul futuro alle proprie famiglie e ai propri dipendenti, ma anche dal disagio di non veder riconosciuti gli sforzi che tanti di loro, responsabilmente e con ingenti investimenti, hanno sostenuto per adeguarsi alle più stringenti normative di sicurezza. Oggi, però, non si può più andare oltre: occorrono certezze sui tempi di riapertura, sulle agevolazioni tributarie e su tutte le forme di credito che lo Stato può concedere. In gioco c’è la vita delle persone, di intere famiglie che non chiedono assistenzialismo, ma considerazione delle loro legittime esigenze e della loro volontà di lavorare onestamente, con dignità, per non perdere tutto quello che hanno costruito in anni di fatica e dedizione. Alla Regione abbiamo chiesto che ci supporti nel farsi portavoce delle loro istanze presso il governo, perché tutelare e proteggere i cittadini significa non potervi restare indifferenti”.

 

Il presidente Bonaccini ha garantito massimo interesse: “Raccolgo l’appello che arriva dalla provincia di Piacenza, dai sindaci, dagli esercenti e dalle categorie economiche, che esprimono preoccupazioni e richieste del tutto comprensibili e legittime, in maniera civile. Al confronto col Governo porteremo le loro ragioni, così come quelle che raccogliamo quotidianamente da tutti i territori e in tutti i settori. Insieme alle autorità nazionali, dobbiamo dare loro una prospettiva entro la quale si possano organizzare. Abbiamo ciò che non avevamo l’anno scorso, i vaccini, e la possibilità concreta di guardare già alle prossime settimane con la concreta speranza di poter riaprire per non dover più richiudere. Così come insistiamo a batterci per ristori maggiori e veloci. Vogliamo essere al loro fianco in maniera concreta. Anche per questo, come Regione, abbiamo stanziato 54 milioni per ristori ulteriori che in Emilia-Romagna vanno ad aggiungersi a quelli nazionali”.

IL COMUNICATO DEL COMUNE DI PIACENZA

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà