Manifattura Tabacchi, lavori a rilento: servono cambiamenti al progetto

29 Ottobre 2021

Il lockdown ha pesato non poco sui tempi del cantiere. E ad agosto 2020 ci sono stati i ritrovamenti di reperti romani che pure hanno rallentato. Ma la causa principale del ritardo accumulato dalla riqualificazione dell’ex Manifattura Tabacchi tra via Raffalda e via Montebello è l’ingente stanziamento arrivato dal governo lo scorso luglio, a due anni di distanza dalla partenza dei lavori, che, finanziando una nuova scuola e una palestra da inserire nel progetto, impone di modificarlo con una variante da sottoporre al consiglio comunale.

Per questo il cantiere nell’ultima fase si è limitato a portare a termine le opere di urbanizzazione di natura viabilistica, cioè rotonde perimetrali e vie di accesso (ma c’è anche una strada di penetrazione), mentre all’interno dei 58mila metri quadrati dell’ex Manifattura Tabacchi è da qualche mese che tutto si è sostanzialmente fermato.

La proprietà replica ai residenti che si lamentano per il ritardo nel cronoprogramma: “Era un’area da paura e oggi ci sono numerosi accessi abusivi”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà